Il tuo carrello : 0,00 EUR
Blog

Teddy Mountain a Prato

Teddy Mountain a Prato

Le origini del Teddy Montain
Nel 1902, esisteva un problema di frontiera tra la Luisiana e il Mississipi che obbligo’ Roosevelt a intraprendere un viaggio in questi stati. Durante quella "visita" ne approfitto’ per dedicarsi a uno dei suoi passatempi preferiti: la caccia all’ orso. La caccia però si rivelò un fiasco.

Il presidente così rischiava di tornarsene a mani vuote, quando i suoi ospiti desolati, catturarono un orsetto, che trascinarono davanti alla tenda di Roosevelt gridando: " Un orso, presidente, un orso!!!”. Ma a questo spettacolo il presidente esclamo’: " Se uccido questo orsetto, non potro’ mai piu’ guardare in faccia i miei bambini!”. Questo episodio venne ritratto dal caricaturista politico Clifford Berryman e la vignetta fu pubblicata su uno dei quotidiani piu’popolari degli Stati Uniti, il Washington Post. 
A Brooklyn, Morris Mitchtom gestiva un negozietto di dolciumi, dove vendeva anche dei giocattoli fabbricati da sua moglie.

Avendo visto la vignetta chiese a sua moglie di confezionare un orsetto di peluche che espose in vetrina, accompagnato dal disegno di Berryman ed ebbe molto successo. Allora Mitchom scrisse al presidente per domandargli di dare il suo nome all’orsetto.

La risposta della Casa Bianca fu positiva e, battezzato Teddy Bear dal ferbbraio 1903, l’orso conobbe un tale successo che i coniugi Mitchtom fondarono una società specializzata nella produzione di giocattoli, in particolare di orsacchiotti, la Ideal Toy Company. Nel 1904 , Teddy Bear fu scelto da Roosevelt come mascotte per la campagna presidenziale della sua rielezione.

Come Funziona il "Teddy Mountain"
Il Bambino accompagnato dalla mamma o dal babbo entra in negozio, sceglie tra una moltitudine di peluches, quello che vuol far nascere e lo consegna al personale del negozio.
A questo punto comincia l'imbottitura con l'apposito macchinario, mentre il bambino lo vede nascere proprio sotto ai suoi occhi, e pensa a un nome da dare al suo nuovo compagno di giochi.
Sceglie il cuore, lo strofina, lo bacia e lo mette dentro il peluche.
A questo punto il bambino fa la prova dell'abbraccio e se di suo gradimento, viene chiuso ed ecco che è pronto per essere consegnato.
"Ecco il tuo nuovo amico"!
E' il momento della promessa che il bambino farà ad alta voce : "...Prometto di esserti fedele per sempre".
Adesso è il momento della consegna del certificato di nascita, non prima di avergli dato un nome e scelto un vestito..
"Congratulazioni, adesso hai nuovo amico, abbraccialo, è tuo e viene a casa con te..."

Scritto il  2 giu 2017 12:01  -  Link permanente
0 Commenti